"La trasformazione della Strada Padana Superiore rappresenta l’obiettivo cardine dell’amministrazione comunale, per il miglioramento delle condizioni della circolazione stradale nell’intera area urbana. La riqualificazione investe anche il sistema della mobilità leggera mediante la previsione di itinerari ciclopedonali in sede protetta, sviluppando dettagliatamente i temi della messa in sicurezza della mobilità pedonale e ciclopedonale."

TRASFORMAZIONI DELLA STRADA PADANA – LAVORI PUBBLICI

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on whatsapp
Share on print

Con l’avvio tra il 2020 ed il 2021di una serie di interventi urbanistici sull’asse della Strada Padana si sono generati anche una moltitudine di effetti indotti legati alle varie opere di urbanizzazione a scomputo oneri che hanno una destinazione pubblica ed un effetto diretto ed indiretto sull’obbiettivo di riqualificazione della strada stessa.

Nel 2020 si è dato avvio al progetto legato all’intervento urbanistico di Unes Supermercati che consiste nella riqualificazione dell’innesto tra la Padana Superiore e la via delle Industrie per agevolare l’immissione dei mezzi pesanti, provenienti dall’adiacente zona industriale, nell’arteria di grande traffico, con l’obbiettivo di decongestionare le strade attualmente utilizzate come via di uscita; è stata creata inoltre un’isola spartitraffico per proteggere l’attraversamento della Padana Superiore sia da parte dei pedoni che dei ciclisti.

Tra la fine del 2020 ed i primi mesi del nuovo anno, in parallelo con l’avvio del piano di intervento “ex Idalium (ex palazzo blu)”, sono iniziati anche le opere pubbliche previste, che vedranno realizzarsi interventi di rilevante interesse generale, quali parchi pubblici e connessioni ciclopedonali, nonché la riqualificazione di aree per la fruizione pubblica qualificata.

In questo ambito si è già concluso l’intervento di manutenzione straordinaria del percorso pedonale che connette la ex ss Padana con l’accesso al quartiere “Mediolanum” sulla via XV Martiri, comprendente anche una nuova linea di illuminazione pubblica.

È prevista la realizzazione di una nuova rotatoria sull’asse della Padana Superiore, all’incrocio con via Pio La Torre; lungo la viabilità locale saranno riqualificate le aree pubbliche già esistenti, destinate a parcheggio e a verde.

Per quanto riguarda la mobilità dolce è prevista la realizzazione di una nuova pista ciclopedonale estesa lungo un percorso che a partire dall’area antistante al Cimitero Comunale sulla SP 11 giunge a all’ingresso dell’area verde su via XV Martiri, percorrendo la SP11 stessa e via Pio La torre.

Uno degli interventi più significativi è quello denominato “Parco Via Fiume – Martesana” che comprende le aree pubbliche attualmente destinate a parco comprese tra la via Fiume e via Santa Rita che risultano interrotte dalla linea metropolitana M2, per il superamento della quale sarà realizzato un percorso ciclopedonale in direzione nord-sud, in grado di superare, mediante un ponte, la linea metropolitana.

Il collegamento tra l’area di via Fiume con il nord Martesana e, in un contesto più esteso, il collegamento tra i complessi scolastici comunali di via Fiume e di via Piave, avverrà attraverso un percorso che offrirà un unico parco caratterizzato da ampie superfici a verde. 

 

In fine sul vasto compendio agricolo a sud della ex s.s. Padana, di cui è proprietario il Comune, che allo stato attuale è utilizzato a scopi agricoli, senza possibilità di fruizione pubblica, verrà realizzato un “Parco Agricolo” confermandone l’uso colturale e consentendo al tempo stesso la fruizione pubblica lungo percorsi e aree di sosta e ricreazione fondati sul tracciato dell’originaria matrice agraria.

Sempre in quel tratto di strada è in corso un altro intervento urbanistico “ex Trafili” che darà vita ad interventi di riqualificazione e potenziamento del sistema viabilistico e dei collegamenti ciclo-pedonali nell’ambito compreso tra le vie XXV Aprile, via delle Rimembranze ed ex Strada Statale Padana Superiore, nel quale sono previsti, un percorso ciclo-pedonale di collegamento tra la pista ciclabile esistente lungo la Strada Padana Superiore, all’altezza del Cimitero, e la pista ciclabile che collega via delle Rimembranze a via Fiume;

l’ampliamento e riqualificazione di via XXV Aprile, con realizzazione di parcheggi pubblici a raso; la realizzazione di parcheggi pubblici a raso lungo via delle Rimembranze; parcheggi privati asserviti all’uso pubblico gratuito, nell’area prospiciente la ex strada statale Padana Superiore.

Un altro intervento urbanistico che genererà opere di urbanizzazione importanti è quello relativo all’area “De Padova” che prevede la  realizzazione una nuova rotatoria avente anche funzione di svincolo; dalla rotatoria partirà in direzione sud una nuova strada di connessione con la zona destinata alle attività economiche; interventi di sistemazione della viabilità esistente; realizzazione di un’area verde attrezzata e percorsi pedonali; nuovi spazi di sosta a parcheggio pubblico con 6 posti auto completi di ricarica di auto elettriche; nuova piazza pubblica; sistemazione intersezione via B. Croce/via Grandi e sistemazione spazi di sosta e parcheggio pubblico su via Grandi stessa; riqualificazione del controviale mediante formazione di un doppio filare arboreo e della pista ciclopedonale, a partire dal controviale verrà realizzato un collegamento pedonale con le aree a nord della ex Padana Superiore.

Gli orientamenti dettati dai Lineamenti pre-progettuali, approvati dall’Amministrazione, perseguono il fine generale di coordinare i diversi interventi lungo la Strada Padana, affinché ciascuno di essi possa contribuire alla trasformazione dell’ex Strada Statale.  Ogni nuovo piano di intervento dovrà, in misura variabile di caso in caso, dare origine ad interventi di interesse pubblico per la riqualificazione della Strada Padana.

La trasformazione della Strada Padana Superiore rappresenta l’obiettivo cardine dell’amministrazione comunale, per il miglioramento delle condizioni della circolazione stradale nell’intera area urbana.

La riqualificazione investe anche il sistema della mobilità leggera mediante la previsione di itinerari ciclopedonali in sede protetta, sviluppando dettagliatamente i temi della messa in sicurezza della mobilità pedonale e ciclopedonale.

Osvalda Zanaboni

Osvalda Zanaboni

Vicesindaco e Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Vimodrone

Ultimi Articoli

FRONTEGGIAMO L’EMERGENZA CLIMATICA E AMBIENTALE

MOZIONE CONTRO L’EMERGENZA CLIMATICA E AMBIENTALE APPROVATA DAL CONSIGLIO COMUNALE PROTOCOLLO D’INTESA FORESTAMI PROGETTO FORESTAMI VIMODRONE DOCUMENTO DI INDIRIZZO POLITICO PGT

NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter per rimanere sempre aggiornato sulle nostre attività